Filmes


Esperienza brasiliana- Expérience brésilienne Experiência brasileira (2013—> fino ad esso-jusqu’à présent- Até agora)

 

Esperienza francese- Expérience française- Experiência francesa (2010-2013)

Indian Palace

Trama: Diversi pensionati britannici decidono di tagliare ogni contatto con i loro cari e di cimentarsi in un’avventura nell’antica India. I protagonisti s’installano in un palazzo immerso nella cultura indiana che li porterà a vivere nuove avventure.

Case départ Full movie

Uscito al cinema il 21 Dicembre 2011

A dangerous Method

Trama: Sabina Spielrein, una giovane donna che soffre di Isteria, viene curata dallo psicanalista Carl Jung. Diventa, ben presto, la sua maîtresse e allo stesso tempo la sua paziente. La loro relazione viene svelata solo quando Sabina entra in contatto con Sigmund Freud.

Uscito al Cinema: 30 Novembre

The Lady

Trama: »The Lady » é una storia d’amore fuori dal comune tra, Michael Aris, e una donna eccezionale, Aung San Suu Kyi, che sacrificherà il benessere personale per quello del suo popolo. Niente potrà far vacillare l’amore infinito che lega queste due persone, neanche la separazione, l’assenza, l’isolamento, e l’inumana condizione della classe politica che resiste fino ai nostri giorni in Birmania. « The Lady » é anche la storia di una donna diventata uno dei simboli contemporanei alla lotta per la democrazia.

Uscito al cinema: 27 Novembre 2011

Sleeping beauty

Trama:Quello che gli uomini osano farle durante la notte, lei lo dimentica al risveglio. Una giovane studente, che ha bisogno di soldi, cerca svariati lavori per mantenere i suoi studi. A Seguito di un annucio apparso sul giornale, la « sleeping beauty » entra a far parte di un circolo di belle addormentate. Si addormenta. Si risveglia. ed è come se niente fosse successo..

Uscito al cinema: 23 Novembre 2011

L’OR NOIR

Trama: questo grande affresco epico ambientato negl’anni 30, nel momento in cui l’occidente scopre il petrolio, racconta la rivalità tra due Emiri d’Arabia e l’ascesa di un giovane Principe dinamico e astuto che riesce a riunire tutte le tribu del regno sotto un’unica bandiera.

Uscito al cinama: 21 Novembre 2011

L’ordre et la morale

Trama: Aprile 1988, Isola d’Ouvéa, Nuova Caledonia.
30 gendarmi vengono tenuti in ostaggio da un gruppo d’indipendentisti Kanak (abitanti autoctoni).
300 militari vengono inviati dall aFrancia per ristabilire l’ordine..
2 uomini faccia a faccia:Philippe Legorjus, capitano del GIGN e Alphonse Dianou, capo del gruppo protagonista del rapimento. Attraverso dei valori comuni, i due cercano di far valere il dialogo ma in pieno periodo di elezioni presidenziali, tra giochi di potere e false promeesse, l’ordine non é sempre dettato della morale.
Un’epopea violenta e turbata che marca il ritorno di Mathieu Kassovitz dietro la cinepresa. http://fr.wikipedia.org/wiki/Prise_d%27otages_d%27Ouv%C3%A9a

Uscito al cinema: 06 Novembre 2011

Intouchables

Trama: A seguito di un incidente in parapendio, Philippe, ricco aristocratico, assume come badante a domicilio un giovane di periferia appena uscito di prigione.. Insomma la persona meno adatta per il posto offerto. Insieme cercheranno di far co-abitare due stili e due mondi completamenti gl’uni agli antipoli degl’altri: Vivaldi e Earth Wind and Fire, il verbo e i pistoni, i costumi e l’intimo femminile..Due universi si scruteranno, si studieranno, per dare nascita ad un’amicizia tanto pazza, folle e inaspettata, quanto unica e sincera che li renderà Intouchables.

Uscito al cinema:19 Ottobre 2011

Le cochon de Gaza

Trama: Dopo una tempesta, Jafaar, un pescatore palestinese di Gaza, pesca per sbagliotra le reti della sua  barca un maiale fuggito a qualche cargo. Deciso a sbarazzarsene al più presto di questo animale impuro, jafaar decide di provare a venderlo al fine di migliorare la sua condizione economica alquanto miserabile. Non riusciendoci, il povero protagonista, si lancia allora in un commercio roccambolesco e non affatto raccomandabile…
In questa Tragi-commediaa, l’insieme della gente che abita a Gaza rimane schacciata tra la miseria assoluta del quotidiano, il problema dei militari israeliani presenti in loco, le diktak des potenti, dove solo la figura di Jafaar sembri rappresentare quell’istinto di sopravvivenza che unisce tutti loro. E’ pronto a tutto pur di riuscire nella sua impresa anche a prendersi in giro da solo ancche nei momenti tragici, evocati in questa storia dall’umore mordant… e ci lascia sperare su una possibile intesa futura tra i due popoli in conflitto dove l »individuo può creare quei legami comuni a tutti e da lì costruire un percorso verso una riconcigliazione collettiva.

Uscito al cinema: 20 settembre 2011

Et maintenant on va où?

Trama: Sul sentiero che porta al cimitero del paese una processione, composta interamente da donne in nero, enaffronta il sole torrido tenendo strette al petto le foto dei loro mariti, padri o dei loro figli. Alcune portano il velo, altre una croce, ma tutte condividono lo stesso lutto a causa di una guerra funesta ed inutile. Arrivate all’entrata del cimitero, il corteo si divide in due: uno musulmano e l’altro cristiano.
Sullo sfondo un paese dilagnato dalla guerra, » Et maintenant on va où ? » racconta la determinazione di un gruppo di donne, apparteneti ad ogni religione, pronte a proteggere le loro famiglie ed il loro villaggio da minacce esterne. Facendo prova di grande generosità, inventano delle strategie bizzarre pur di attenuare le sempre più crescienti tensioni tra le due fazioni di uomini. Unite da una salda amicizia, le donne avranno un solo obiettivo: distrarre l’attenzione degli uomini e fargli dimenticare la collera e le diversità. Ma quando gli eventi prenderanno una svolta tragica, fino a dove saranno in grado di arrivare pur di evitare di perdere ciò che resta?

Uscito al cinema:16 luglio 2011

Une séparation

Trama:Ormai le cose non funzionano più tra Nader e sua moglie. Quando quest’ultima lo lascia, Nader assume una badante per s’occuparsi di suo padre gravemente  malato. Ignora che la giovane donna, appena assunta, sia incinta ed abbia accettato questo lavoro all’insaputa del marito: un uomo psicologicamente instabile. La vita dellla famiglia cambia radicalmente quando la giovane donna incienta perde il suo bambino. Il padre accusa Nader di aver molestato sua moglie e di conseguenza essere la causa della perdida del bambino. Una battaglia premeditata sfocia tra i due uomini. Orso di Berlino 2011.

Uscito al cinema: 6 Luglio 2011

USCITO AL CINEMA IL: 1 GIUGNO 2011

Le chat du Rabbin

Trama: Algeri,1920. Il rabbino Sfar vive con sua figlia Zlabia, un pappagallo rumoroso e un gatto dispettoso che mangia il pennuto cominciando, di fatto, a parlare per non dire bugie. Il rabbino vuole allontanarlo da casa: Ma il gatto, innamorato pazzo della sua padroncina, è pronto a far di tutto pur di restare con lei… anche il suo bar mitzvah! Il rabbino dovrà insegnare al suo gatto le basi della Legge mosaica! Una lettera avverte il rabbino che, se vuole custodire l’incarico religioso, dovrà sottoporsi a un dettato in lingua francese. Per aiutarlo, il suo gatto commette il sacrilegio d’invocare il Signore. Il rabbino riesce a superare la sua prova ma in compenso il gatto perde l’uso della parola appena acquista. Il rabbino comincia a trattarlo come un animale normale. Il solo amico sul quale il gatto potrà fare affidamento, d’ora in avanti, è un pittore russo in cerca di una Gerusalemme immaginaria dove vivrebbero degli ebri Neri. Questa sua idea strampalata riesce a convincere il rabbino, un ex soldato dello Zar, un cantante ed il gatto a prendere parte a questa spedizione coloniale.


Flattr this

Publicités

Laisser un commentaire

Entrez vos coordonnées ci-dessous ou cliquez sur une icône pour vous connecter:

Logo WordPress.com

Vous commentez à l'aide de votre compte WordPress.com. Déconnexion / Changer )

Image Twitter

Vous commentez à l'aide de votre compte Twitter. Déconnexion / Changer )

Photo Facebook

Vous commentez à l'aide de votre compte Facebook. Déconnexion / Changer )

Photo Google+

Vous commentez à l'aide de votre compte Google+. Déconnexion / Changer )

Connexion à %s

La cultura vive nella semplicità dello sguardo

%d blogueurs aiment cette page :